Tasso di incidentalità autocarri: in Italia è pari al 5,7 per cento

Tasso di incidentalità autocarri: in Italia è pari al 5,7 per cento

Il tasso di incidentalità degli autocarri in Italia è pari al 5,7 per cento. Ciò vuol dire che il 5,7 per cento dei veicoli che sono coinvolti in un incidente stradale nel nostro Paese sono autocarri (categoria nella quale sono inclusi anche autotreni e autosnodati). Questo dato è stato elaborato dal Centro Ricerche Continental Autocarro sulla base dei dati sugli incidenti stradali in Italia nel 2018 resi noti dall’Istat e fa riferimento sia agli incidenti a veicoli isolati sia agli incidenti tra veicoli.

Tasso di incidentalità autocarri, Bologna maglia nera

La graduatoria delle dieci maggiori città italiane in base al tasso di incidentalità di autocarri vede al primo posto Bologna, città in cui l’8,1 per cento dei veicoli coinvolti in un incidente stradale nel 2018 erano autocarri. A Bologna seguono Genova, con il 7,2 per cento, e poi ancora Milano (5,9), Torino (5,5), Roma (4,8), Firenze e Bari (3,7), Palermo e Catania (2,7) e Napoli (2,5).

Con la tecnologia un importante step in termini di sicurezza

Gli autocarri sono una categoria di veicoli che si trova a circolare anche in città con evidenti difficoltà legate alle dimensioni di questi mezzi, alle interazioni con gli altri utenti della strada e con infrastrutture che sono concepite per il traffico di veicoli molto più piccoli. Per questo è molto importante che la tecnologia venga incontro agli autisti di questi mezzi fornendogli tutti gli strumenti utili per viaggiare nella massima sicurezza.

Tasso di incidentalità autocarri: in Italia è pari al 5,7 per cento

2019-11-22T13:35:01+01:0022 Novembre 2019|Categorie: PRIMOPIANO|Tag: , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio