Nuovo Volkswagen Crafter, il van a misura di cliente

Volkswagen Crafter

A un anno dal lancio (autunno 2016) e a una manciata di mesi dal debutto sul mercato italiano (marzo 2017), il Crafter mette in chiaro le proprie ambizioni. E lo fa, il leggero Volkswagen, schierando una gamma già riccamente articolata e strutturata in termini di versioni (da 3 a 5 tonnellate) e configurazioni (furgone, autotelaio con cabina singola e doppia).

All’iniziale trazione anteriore, infatti,  si aggiungono ora le varianti con trazione posteriore e integrale (l’ormai affermata tecnologia 4MOTION, con differenziale centrale Haldex), mentre con il nuovo anno arriveranno le combinazioni con peso fino a 5,5 tonnellate (trazione dietro e ruote gemellate).

Un ventaglio di soluzioni ad hoc per ogni esigenza

Attualmente il Crafter viene proposto con quattro potenze Euro 6 (con Scr), tutte declinate sulla base di un unico propulsore, il due litri turbodiesel con iniezione common rail, disponibile nei livelli di 102, 140 e 177 cavalli. In tutti i casi l’abbinamento è con un cambio manuale a sei marce. A catalogo c’è anche l’automatizzato a otto, per il momento tuttavia riservato al Crafter 177 cavalli con trazione anteriore.

Volkswagen Crafter

Partendo da questa base la scelta è tra due lunghezze di passo (3.640 e 4.490 mm), tre lunghezze (5.900, 6.800, 7.400 mm) e altrettante altezze del tetto (2.300, 2.600, 2.800 mm). Per il Crafter furgone significa un totale di sei varianti e una forbice di volumetria utile da 9,3 a 18,4 metri cubi.

A bordo un pieno di sistemi hi-tech

Ciò detto, dove il Crafter fa la differenza è a livello di dotazioni ed equipaggiamenti. Già con l’allestimento base sono di serie start-stop, climatizzatore, chiusura centralizzata, vetri elettrici e la porta scorrevole sul lato destro. Ma soprattutto il sistema di frenata anticollisione multipla, il controllo elettronico della stabilità, l’antiarretramento, il Crosswind assist, le luci diurne, l’airbag conducente, il servosterzo elettromeccanico (e sul Crafter 50 anche il sistema di osservazione perimetrale Front assist e il Lane assist).

Il livello Business aggiunge il park pilot (solo furgone), gli specchi esterni regolabili e riscaldati elettricamente, l’impianto radio Composition Media con touchscreen da 8 pollici, altoparlanti e interfaccia per cellulare (include App Connect). I livelli Logistic e Logistic Plus prevedono il sistema di osservazione Front assist con funzione di arresto e frenata d’emergenza, luci di ingombro laterali, la pedana posteriore, il display multifunzione Plus.

Volkswagen Crafter

novembre 6th, 2017|AZIENDA, Uncategorized|