Motrice DAF XF 530 a tre assi più biga. Toh, chi si rivede!

DAF XF 530

Una volta tanto cambiamo. Dimentichiamoci il classico articolato due più tre (a indicare il numero degli assi del trattore e quelli del semirimorchio) per mettere sotto esame l’insolita (per l’Italia) combinazione autotreno composta da motrice a tre assi (con terzo asse sterzante) e biga a due assi. Un classico Daf, verrebbe da dire, considerato l’unico precedente di identica matrice, andato in scena la bellezza di nove anni fa, nel 2011, quando il mercato dei pesanti stradali (e non soltanto quelli) si trovava impantanato nelle tremende sabbie mobili di una crisi cominciata un paio di anni prima, ma ancora chiaramente avvertita nelle conseguenze, e che in vero avrebbe segnato il mercato, a partire ahinoi da quello italiano, ancora per lungo tempo.

La motrice XF a tre assi più biga torna sotto la lente di Vado e Torno

Diciamo piuttosto che è stato interessante ritrovare e poter mettere alla frusta, con rilevazione dei consumi, l’Xf autocarro 6 per 2 (peraltro con lo stesso passo di quella prima volta: 5.050 millimetri) agganciato alla biga. Principalmente per sottolineare, di questa configurazione peraltro ampiamente utilizzata al di là dei nostri confini, in particolare nei Paesi e sulle strade del nord Europa, le caratteristiche di elevata capacità in termini di volumetria di carico, nonchè -dettaglio tutt’altro che trascurabile- di comfort di marcia e guidabilità.

DAF XF 530

Peculiarità dovute al fatto che qui i continui contraccolpi trasmessi dal semirimorchio dell’autoarticolato, non si avvertono, essendo di fatto assenti. Senza poi contare che nelle fasi di manovra in retromarcia, grazie alla ridotta distanza tra ultimo asse della motrice e il primo del rimorchio, la biga offre un migliore comportamento rispetto alla classica combinazione due più tre dell’articolato. Insomma, i punti a favore dell’autotreno non mancano. Soprattutto, non sono irrilevanti.

Ottima performance con 3,49 km/litro per il sei cilindri da 530 cavalli

E poi ci sono i numeri. E quelli dicono che con una percorrenza media di 3,49 km per ogni litro di gasolio consumato, il ‘nostro’ autotreno 6 per 2, quello cioè con l’Xf equipaggiato con cabina Super Space e spinto dai 530 cavalli del sei cilindri Mx-13, si è spinto abbondantemente oltre il 3,01 km/lt ottenuto nel 2011 dall’identica configurazione (ma con cabina Space e 510 cavalli). Che tuttavia aveva baldanzosamente viaggiato alla rispettabile media di 76,4 all’ora contro i 69,6 rilevato dal più giovane fratello nell’ultimo test. Ma qui a fare la differenza sono state le condizioni del percorso, con ripetute deviazioni e restringimenti di corsia che certamente hanno penalizzato la fluidità di marcia. Ma la sostanza non cambia.

DAF XF 530

ABBONATI SUBITO

Scopri di più

La prova completa sul numero di Gennaio della rivista Vado e Torno
ABBONATI SUBITO

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio