Mercedes Actros 1853 LS, in viaggio nel nuovo mondo

Mercedes Actros 1853 LS

Se c’è oggi un modello che più e meglio di altri dà la misura dell’evoluzione tecnologica che ha interessato il camion negli ultimi vent’anni, questo è sicuramente il Mercedes Actros. Intendiamoci, ogni costruttore in questo arco di tempo caratterizzato da norme sempre più stringenti e severe sul fronte delle emissioni, ma non soltanto, ha alzato l’asticella delle performance lavorando su efficienza e rendimento. Ma il pesante della Stella ha fatto quel passo ulteriore in avanti che ne fa il punto di riferimento indiscusso.

Mercedes Actros 1853 LS, la strada verso il futuro è tracciata

Con la quinta generazione del suo pesante stradale, Mercedes ha infatti svoltato decisamente, imboccando una strada che di fatto rivoluziona il modo stesso di intendere e fare trasporto. Mirror cam, multimedia cockpit, Active drive assist, Active brake assist, connettività. Questo è il nuovo linguaggio parlato dal pesante della Stella, le cui innovazioni sono di portata tale da ridefinire appunto gli standard nel settore dei trasporti su lunghe distanze.

Mercedes Actros 1853 LS

Niente più retrovisori sostituiti dalle Mirror cam, il sistema che avvalendosi di due telecamere e altrettanti display interni sui quali vengono visualizzate le immagini, migliorano la sicurezza e l’aerodidamica, aiutando il conducente nelle manovre e nei cambi di corsia. E poi la combinazione tra Active drive assist e Aba 5, con il primo che sfruttando sensori e telecamere si orienta in modo autonomo in base alla segnaletica stradale, sterzando, frenando e accelerando automaticamente in specifiche circostanze, mentre l’Active brake di quinta generazione riconosce persone in movimento (fino a un metro d’altezza) arrivando ad arrestare completamente il veicolo in caso d’emergenza.

Mercedes Actros 1853 LS, quando la potenza non è tutto

Non ultimo, il Predictive powertrain control, il controllo della trasmissione vero e proprio profeta della strada che consente di ottimizzare i consumi. Insomma, col nuovo Actros il futuro è già oggi. C’è talmente tanta innovazione a bordo dell’Actros di quinta generazione, che non è certo sufficiente una mattinata di driver experience sulle strade attorno a Barcellona per apprezzare appieno contenuti e benefici del pesante della Stella. E questo benché l’Actros parta da una base ampiamente collaudata, ulteriormente efficientata con l’upgrade della catena cinematica introdotto nella primavera 2017. Motori Om 470 e 471 ottimizzati, nuovo asse posteriore con sistema di alimentazione in funzione del reale fabbisogno, aerodinamica affinata, riduzione degli attriti nel cambio Powershift 3, rapporto al ponte standard più lungo (2,41).

Mercedes Actros 1853 LS

ABBONATI SUBITO

Scopri di più

La prova completa sul numero di Giugno della rivista Vado e Torno
ABBONATI SUBITO
2019-07-13T08:37:08+02:003 Giugno 2019|Categorie: PROVE|Tag: , , , , |