Iveco e Revet SpA, uno Stralis a gas naturale per una raccolta differenziata ecosostenibile

Iveco e Revet SpA, uno Stralis a gas naturale per una raccolta differenziata ecosostenibile

Venerdì 12 luglio è stato consegnato presso la sede di Pontedera (Pisa) un Iveco Stralis AD260S33YPS-C-LNG alla Revet SpA, azienda protagonista nella gestione integrata dei ciclo dei rifiuti in Toscana, alla presenza del Responsabile Progettazione Servizi, Raccolte e Manutenzione Mezzi della società, Nicola Mattiazzo, di Ubaldo Deodati, District and KA Manager Iveco, e di Claudio Bensi, Responsabile Commerciale della Concessionaria Scotti Veicoli Industriali SpA.

Il veicolo, a tre assi, alimentato da un motore Cursor 8 che eroga una potenza di 330 cavalli, ed equipaggiato con cambio Allison, presenta un allestimento per la raccolta del vetro che è stato predisposto da Nord Engineering, azienda di riferimento nel mercato delle attrezzature per la raccolta dei rifiuti, che opera nel settore dell’ecologia da oltre 25 anni, con soluzioni automatiche e altamente tecnologiche che ne consentono la gestione dell’intero processo.

LNG più CNG, tecnologia a servizio dell’ambiente e della comunità

Si tratta del primo veicolo alimentato a gas naturale a fare il suo ingresso nella flotta del cliente, che dimostra in questo modo la chiara volontà di sperimentare una tecnologia pulita per gestire l’attività della raccolta differenziata, attraverso un mezzo che possa contribuire in maniera concreta a realizzare un trasporto pulito e, in tal modo, si inserisca coerentemente in una filiera interamente sostenibile, a livello sia economico sia ambientale. A tal fine lo Stralis è dotato di un serbatoio LNG da 540 litri, posizionato sul lato destro, e quattro bombole CNG sul lato sinistro.

Nicola Mattiazzo, Responsabile Progettazione Servizi, Raccolte e Manutenzione Mezzi di Revet, ha dichiarato: “Crediamo molto in questa tecnologia, visto le lunghe percorrenze, l’affidabilità del mezzo e i ridotti tempi per l’effettuazione del rifornimento. Abbiamo la fortuna di avere vicino una delle tre stazioni di rifornimento dell’LNG in Toscana, quella di Gello, quindi ci sembrava ovvia una sperimentazione in questo senso che ci auguriamo porti ai risultati sperati: minor inquinamento, minor impatto ambientale e riduzione dei costi di rifornimento”.

Revet SpA e la Concessionaria Scotti, la Toscana al passo coi tempi

Con l’obiettivo di essere perno della circular e green economy in Toscana, la Revet raccoglie, seleziona e avvia al riciclo 5 materiali quali plastiche, alluminio, acciaio, vetro e poliaccoppiati, svuotando ogni giorno 4 mila campane della differenziata dislocate su tutto il territorio regionale. Potendo fare affidamento su un parco mezzi composto da furgoni, motrici e autotreni scarrabili, autocompattatori, scarrabili a tenuta e press-container, cassoni a cielo aperto e con coperchio, l’azienda è in grado di eseguire tutte le attività necessarie a garantire una corretta gestione e ritiro dei materiali derivati dalle raccolte differenziate urbane e da quelle delle attività produttive.

Il cliente è stato supportato nel suo acquisto, dalla concessionaria Iveco di riferimento di zona, la Scotti Veicoli Industriali SpA. Gestita da Massimo e Stefano Scotti, figli dei fondatori che avviarono l’attività nel 1975, la concessionaria è organizzata in una struttura efficiente e capillare, con una sede principale di oltre 22.000 metri quadrati a Empoli e tre sedi operative dislocate sul territorio per seguire le province di Firenze, Siena, Pisa, Livorno e Grosseto, tutte dotate di una propria officina con personale altamente qualificato, le più moderne tecnologie per la riparazione dei veicoli industriali e un vasto magazzino ricambi.

Iveco e Revet SpA, uno Stralis a gas naturale per una raccolta differenziata ecosostenibile