Gruppo Volkswagen si muove per l’espansione dell’infrastruttura di ricarica

Thorsten Nicklass, CEO di Elli (a sinistra) e Martin Klässner, CEO di has·to·be (a destra).

Il Gruppo Volkswagen amplierà le proprie attività nell’ambito dell’infrastruttura di ricarica collaborando strettamente con has·to·be GmbH, uno dei principali provider di sistemi operativi per la mobilità elettrica. Elli, consociata del Gruppo Volkswagen, acquisirà una quota di minoranza dell’azienda. Insieme, il colosso di Wolfsburg e has·to·be accelereranno l’espansione della rete di ricarica a livello europeo ed entreranno nel mercato in forte crescita delle soluzioni di ricarica rapida. Alcune stazioni del Gruppo utilizzano già il software di has·to·be e fanno quindi parte di un ecosistema di ricarica olistico e integrato.

Gruppo Volkswagen e has·to·be GmbH, l’E-mobility ad ampio raggio

“Ricaricare in modo rapido e comodo è fondamentale per la rapida diffusione dell’e-mobility – ha affermato Thomas Ulbrich, Membro del Consiglio di Amministrazione Volkswagen con responsabilità per l’E-mobility – Non abbiamo solo bisogno di più stazioni, ma di stazioni connesse e che funzionino in modo intelligente. Ricaricare un’auto elettrica deve diventare normale come ricaricare uno smartphone. Insieme a has·to·be vogliamo creare e sviluppare l’area di business delle infrastrutture di ricarica. Anche noi utilizzeremo il software di has·to·be. Entro il 2025 installeremo circa 36.000 punti di ricarica in tutta Europa a livello di Gruppo, quindi in futuro ricaricare diventerà più veloce e più comodo”.

Con più di 70 collaboratori provenienti da 10 Paesi, has·to·be GmbH gestisce oltre 16.000 punti di ricarica non solo in Europa ma in tutto il mondo, dalla Norvegia all’Australia e dal Regno Unito a Taiwan. La storia dell’azienda è iniziata sei anni fa, con Audi a Ingolstadt come primo cliente. Da allora il fatturato è almeno raddoppiato ogni anno, soprattutto grazie alla forte domanda in Germania e Svizzera. Oggi i clienti di has·to·be spaziano dal settore automobilistico a quello industriale, passando per i fornitori di energia. Il partner principale è IONITY, la rete di ricarica rapida più grande d’Europa, joint venture di BMW Group, Daimler AG, Ford Motor Company e Gruppo Volkswagen con Audi e Porsche. Entro il 2020, IONITY prevede di costruire 400 strutture di ricarica rapida lungo le principali arterie autostradali in Europa. Tutte le stazioni utilizzeranno il software di has·to·be.

Gruppo Volkswagen e has·to·be GmbH, connettere energia e mobilità

Il fondatore di has·to·be GmbH, Martin Klässner, aveva creato un prototipo di stazione di ricarica nel suo garage 11 anni fa, riconoscendo immediatamente il potenziale dello sviluppo di software per l’infrastruttura di ricarica. Ora ne è certo: “La collaborazione con il Gruppo Volkswagen, impegnato su questa tecnologia più di ogni altro costruttore, sarà un elemento chiave per dare forma al futuro della mobilità elettrica. Con il Gruppo a bordo, accelereremo la diffusione della mobilità elettrica”.

Tramite la propria consociata Elli, il Gruppo Volkswagen acquisirà circa un quarto delle quote di has·to·be GmbH. Thorsten Nicklass, CEO di Elli, ha dichiarato: “Elli si è posta l’obiettivo di connettere digitalmente energia e mobilità. Vogliamo fare in modo che ricaricare sia semplice e conveniente e rendere la nostra azienda un partner affidabile per soluzioni energetiche innovative e sostenibili, legate alle vetture elettriche. Con la partecipazione in has·to·be, mettiamo le basi per un’esperienza senza soluzione di continuità per il cliente durante la ricarica e per l’integrazione di ulteriori servizi digitali del Gruppo Volkswagen. È un ulteriore importante passo avanti nella nostra strategia per la connessione intelligente di ricarica ed energia”.

Gruppo Volkswagen si muove per l’espansione dell’infrastruttura di ricarica