Goodyear presenta la nuova generazione Super FuelMax

goodyear-super-fuelmax-daf-iaa-1

Allo IAA 2016 di Hannover, Goodyear ha svelato i pneumatici prototipo Goodyear SUPER FUELMAX per asse sterzante e asse motore. La nuova generazione, caratterizzata da una ridotta resistenza al rotolamento certificata con la classificazione A sull’etichetta europea, si è presentata al pubblico in anteprima equipaggiando una motrice DAF XF 4×2 ottimizzata per minimizzare i consumi di carburante.

Il SUPER FUELMAX S per asse sterzante è stato sviluppato nella misura 385/55 R22.5, mentre il SUPER FUELMAX D per asse motore nella misura 315/70 R22.5. Entrambi i pneumatici hanno una mescola del battistrada a base di silice di nuova formulazione. Grazie a un abbinamento tra la lavorazione e la vulcanizzazione del materiale, la silice si fonde con la rete di polimeri in modo da ridurre ulteriormente la resistenza al rotolamento e aumentare la resa chilometrica.

Il battistrada del pneumatico per asse sterzante SUPER FUELMAX S presenta la consolidata e affidabile IntelliMax Groove Technology, che reduce lo slittamento, soprattutto in curva, grazie alle scanalature nascoste a forma di goccia di pioggia, che si chiudono durante il rotolamento. Le costolature si sostengono a vicenda, riducendo il loro movimento e irrigidendo il battistrada.

I tasselli del battistrada del pneumatico per asse motore SUPER FUELMAX D sono stati ridisegnati ed è stata aumentata la loro rigidità. Questi aspetti, insieme a una mescola del battistrada a bassa resistenza al rotolamento, conferiscono all’intero pneumatico un’efficienza nei consumi notevolmente migliorata rispetto all’attuale FUELMAX D. E’ stata inoltre introdotta la IntelliMax Rib Technology tra la costolatura centrale e quelle intermedie, per irrigidire il battistrada e ridurre la resistenza al rotolamento, aumentare il chilometraggio, rendere più regolare l’usura grazie alla presenza di elementi interconnessi. Lo pneumatico per asse motore presenta il simbolo ‘snow flake’ (3PMSF) a testimonianza del superamento di rigorosi test invernali.

1

ottobre 19th, 2016|PARTS|