Francia, l’erario spara sulle trattorie per camionisti

Trattorie per camionisti

Le trattorie per camionisti di Francia, i mitici Relais Routiers con l’insegna tonda rosso-blu, si preparano ad abbassare le serrande. All’origine del problema c’è la voracità dell’erario francese che, a caccia di quattrini per finanziare le grandi opere pubbliche, ha dato il via libera alla norma che consente alle autorità regionali di tassare i «parcheggi privati con superficie superiore a 500 metri quadri, anche se messi a disposizione del pubblico gratuitamente».

Trattorie dei camionisti, a ucciderle l’odiosa tassa sui parcheggi dei tir

Tra le prime vittime i locali dell’area intorno a Parigi, visto che la regione dell’Ile-de-France ha immediatamente usato la nuova legge per finanziare il Grand Paris Express, la super metropolitana regionale della capitale. Le Petit Perichois, Relais Routier sulla dipartimentale 606 a sud-est da Parigi ha portato i libri in tribunale, causa i 52 mila euro da pagare per i 6.700 metri quadri di parcheggio che la trattoria mette a disposizione dei suoi clienti camionisti.

Trattorie dei camionisti, le buone forchette si aggrappano a una petizione

Fallimento verso cui viaggiano spediti anche i colleghi del Petit Perichois nell’area interessata. L’unico barlume di speranza arriva dalla petizione avviata online al ministero delle Finanze per chiedere specificatamente l’esenzione dei Relais Routiers dall’odioso balzello. Ma il fisco francese, si sa, è noto per la sua implacabilità.

Trattorie per camionisti

2019-06-19T11:13:16+02:0011 Giugno 2019|Categorie: PRIMOPIANO|Tag: , , , |