Ford Trucks, l’F-Max è pronto ad attaccare il mercato italiano

Ford F-Max

Nel corso di una presentazione stampa svoltasi a Milano giovedì 5 dicembre, i vertici di Ford Trucks hanno illustrato la strategia di espansione del marchio sul mercato italiano dei veicoli pesanti. Naturalmente è stata questa l’occasione per conoscere più da vicino l’F-Max, ovvero il modello col quale l’Ovale Blu si ripresenta sullo scacchiere italiano ed europeo per rinverdire i fasti del leggendario Transcontinental, veicolo che ha fatto la storia dell’autotrasporto tra gli anni 1975 e 1984.

Ford F-Max, motore Ecotorq da 12,7 litri e 500 cavalli

La nuova avventura di Ford Trucks, il cui headquarter italiano ha sede ad Assago, è affidata inizialmente a un’unica versione, appunto l’F-Max, un elegante trattore due assi equipaggiato con una cabina, molto confortevole e silenziosa e che risponde a criteri di elevata funzionalità, accreditata di un’altezza libera interna di 2,1 metri. Una sola è anche la potenza prevista, quella di 500 cavalli (tra 1.400 e 1.800 giri) erogati dal motore Ecotorq di 12,7 litri Euro 6 con Scr più Egr (prodotto in Turchia, come del resto anche lo stesso veicolo), dotato di turbo Vgt, intercooler e iniezione common rail.

Cambio automatizzato ZF e dotazioni all’altezza del mercato

Sostanziosa anche la coppia: 254,8 chilogrammetri disponibili tra 1.000 e 1.400 giri. Al motore è accoppiato il cambio automatizzato a 12 marce (più due retro) ZF Traxon: una garanzia di affidabilità, funzionalità e precisione. A completare l’architettura del veicolo, sospensioni paraboliche anteriori e pneumatiche posteriori, e freni a disco su tutte le ruote. Tra le dotazioni di sostanza, da segnalare la frenata d’emergenza e l’assistente di corsia.

Ford F-Max

2019-12-05T11:33:39+01:005 Dicembre 2019|Categorie: PRIMOPIANO|Tag: , , , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio