Daf EcoDrive+

Una full immersion non virtuale ma concreta nella tecnologia Daf per poterne sfruttare al meglio, e in modo costante e continuativo, le potenzialità implementate sui veicoli. Sono i corsi di formazione EcoDrive+ che il costruttore olandese rivolge alla propria clientela. Non una novità in senso assoluto –Daf li propone infatti dal 2008- piuttosto di un’ormai collaudata opportunità che se da una parte conferma una volta di più l’attenzione e la sensibilità del marchio verso la clientela, dall’altro consente al conducente di sfruttare i vantaggi offerti dalle tecnologie di bordo più recenti. Vantaggi che si traducono nell’ottimizzazione delle performances attraverso un risparmio di carburante nel lungo periodo pari al 3-5 per cento, e conseguente in una migliore redditività.

La conferma è nelle cifre: ipotizzando infatti per una combinazione a cinque assi da 44 tonnellate (trattore più semirimorchio) una percorrenza di 150 mila km/anno e un conto carburante non inferiore ai 60 mila euro/anno, ridurre del 4 per cento il consumo significa risparmiare almeno 2.400 euro/anno per veicolo. Oltre ai benefici in termini di minore usura di componenti (pneumatici e freni) e riduzione delle emissioni di CO2 (4 per cento). Insomma, un vantaggio per il bilancio aziendale tutt’altro che trascurabile.

Daf EcoDrive+ consente appunto di realizzare tutto questo, con una formula semplice ed estremamente pratica. I corsi possono essere infatti svolti presso un concessionario Daf, oppure direttamente presso la sede del cliente, eventualmente con veicoli e semirimorchi forniti dalla stessa Daf.

Il corso prevede tre distinte sessioni. Nella prima viene chiesto al conducente di mostrare le proprie competenza di guida, monitorate attraverso i tempi, il consumo carburante e i punteggi rilevati dal supporto prestazioni del conducente (Driver Performance Assistant). Segue poi una fase di teoria in cui vengono illustrate le nozioni teoriche sui fattori che influenzano i consumi (motore, stile di guida, resistenza aerodinamica, pneumatici, ecc) e spiegate al conducente le tecniche e le modalità di utilizzo ottimale dei sistemi Daf per una guida più economica possibile (EcoMode, EcoRoll, Mx Engine Brake ottimizzato, Dpa, Regolatore di velocità predittivo, cambio predittivo). È lo step che precede la fase finale, ovvero la sessione di guida in cui, accanto all’istruttore, l’autista mette in pratica i consigli e le ‘dritte’ ricevute, monitorate e misurate nei punteggi per rilevare (e successivamente commentare) i miglioramenti conseguiti.

…e SafetyDriving per una guida sicura in ogni condizione

Daf SafetyDriving è invece il corso specifico che all’obiettivo di formare l’autista su tutto ciò che contribuisce a una guida economica, aggiunge un particolare focus sulla sicurezza. Durante la giornata -organizzata con il supporto della Scuola Guidare Pilotare sulla pista e negli spazi dell’autodromo Marco Simoncelli a Misano Adriatico (Rimini)- articolata in sessioni teoriche (30 minuti) alternate a prove pratiche (svolte a piccoli gruppi), istruttori professionisti spiuegano le dinamiche del veicolo, nonché le principali situazioni di rischio potenziale in funzione del carico e la guida preventiva, soffermandosi sulle situazioni di maggiore criticità, ma anche sugli accorgimenti per attuare tecniche di guida improntate al contenimento dei consumi di carburante.

Particolare accento viene posto sull’efficacia dei diversi sistemi elettronici preposti alla sicurezza, attraverso specifiche prove pratiche (evitamento di ostacolo improvviso, frenata rettilinea su fondo stradale bagnato e scivoloso, frenata differenziata con evitamento di ostacolo su fondo con scarsa aderenza, sottosterzo causato da perdita di aderenza dell’asse anteriore, steering pad con valutazione dell’angolo di sterzo e della velocità limite per il ribaltamento del semirimorchio, consumo con misurazione su percorso stradale).

Per saperne di più, visita il portale DAF dedicato cliccando qui!