Agivano di notte svaligiando i semirimorchi; arrestati tutti

La banda del tir

Venti colpi in cinque mesi fra Puglia, Abruzzo e Molise, rapine a autotrasportatori in sosta o in transito nelle aree di servizio sulla tratta autostradale della A14 e della A16. Li hanno portati a termine gli undici componenti di una banda sgominata dalla Polizia, che ha eseguito nei loro confronti un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Trani.

Vengono da Andria e Cerignola, hanno tutti precedenti per reati contro il patrimonio e sono accusati di associazione per delinquere finalizzata a furti pluriaggravati, rapine, ricettazioni, danneggiamento e uso illecito di apparecchi atti a intercettare comunicazioni delle forze di polizia.

‘Quando dormi ti derubo’

Furti e rapine avvenivano di notte, quando gli autotrasportatori riposavano. I rapinatori agivano tagliando i teloni dei trailer per portare via, nella maggior parte dei casi, derrate alimentari, ma non sono mancati furti di farmaci e materiale informatico per centinaia di migliaia di euro.

Alcune tessere via card, rubate e usate dai malviventi sono però state fatali per la banda divenuta il ‘terrore degli autotrasportatori’ sulle A 14 e A 16. «Entravano in azione di notte quando le nostre pattuglie cambiavano turno e, spesso, le vittime si accorgevano di quanto accaduto solo al risveglio», ha spiegato il dirigente del compartimento di Polizia stradale per la Puglia, Andrea Spinello.

La banda del tir

settembre 28th, 2017|PRIMOPIANO|