Scania presenta la nuova cabina G20 con zona notte

Scania G 370 Highline 4x2

Il Grifone ha tolto i veli alla nuova cabina G20 con zona notte, declinata in tre versioni (Low, Normal e Highline) per altrettante diverse altezze del tetto. La nuova G20 amplia l’offerta Scania affiancando le cabine con zona notte R20 e S20, introdotte lo scorso anno sui pesanti per il trasporto a lungo raggio.

Nel segno della versatilità

Nella versione ‘Low‘, il tetto piatto è stato mantenuto alla stessa altezza dei modelli precedenti per facilitarne l’adozione su veicoli con allestimenti complessi che prevedono uno spazio di carico al di sopra della cabina. Nelle versioni ‘Normal‘ e ‘Highline‘, invece, l’altezza interna del tetto è aumentata rispettivamente di 10 e 16 centimetri.

Proprio come le cabine più grandi, le cabine G20 sono disponibili in diverse configurazioni e sono equipaggiate con un vasto assortimento di opzioni e accessori garantendo molteplici possibilità di personalizzazione. A proposito di versatilità, il cruscotto può essere configurato con un’estensione sul lato destro dove è possibile alloggiare diversi comandi ausiliari, come quelli per il controllo delle funzionalità specifiche dell’allestimento del veicolo.

Scania G 370 Highline 4x2

Scania ha sviluppato anche uno speciale supporto per tablet che può essere montato direttamente sul cruscotto. Tale supporto può essere ruotato a piacimento ed è estremamente stabile in qualsiasi condizione. Per la ricarica e l’alimentazione di eventuali dispositivi elettrici, le cabine della serie G prevedono non meno di 6 prese differenti: 2 prese elettriche a 12/24 Volt più 4 prese USB in posizione strategica.

Massimi livelli di sicurezza e comfort

Un importante upgrade in termini di sicurezza è rappresentato dal sistema Scania Night Lock, caratterizzato da una robusta barra con dispositivo di chiusura meccanico che rende fisicamente impossibile per un estraneo cercare di aprire la cabina mentre l’autista riposa. I clienti che opteranno per il cambio manuale, apprezzeranno il fatto che la leva del cambio sia stata sensibilmente accorciata migliorandone la maneggevolezza e la precisione d’innesto marcia.

Per soddisfare le esigenze dei numerosi autisti che richiedono veicoli particolarmente robusti con livelli elevati di ‘uptime’, sono state introdotte altre due novità rispetto alla precedente generazione di cabine serie G. La prima consiste nella configurazione assali 6×4, mentre la seconda è rappresentata dal nuovo paraurti rinforzato già collaudato sulle serie R e S. Tale paraurti si distingue per un design ‘extra heavy-duty’ e sporge dal filo griglia di ben 40 millimetri, offrendo sia una maggiore luce libera da terra che una superiore protezione del fronte anteriore.

Scania G 370 Highline 4×2

giugno 17th, 2017|TRUCK|