raccolta_trasporto_rifiuti_1

Nel 2016 doveva partire il nuovo sistema di tracciabilità. A oggi, è tutto fermo e prorogato mentre i veicoli stranieri rubano quote di mercato agli italiani in regola. E il Governo risponde dimezzando le sanzioni per chi non si iscrive o non paga il contributo

Una perla, l’ultima del Sistri, famigerato Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti: «Si comunica che i vettori esteri – iscritti con identificativo estero (per esempio Vat) in categoria 4 e 5 presso l’Albo gestori ambientali – possono formalizzare l’iscrizione al Sistri chiamando il Contact center al numero verde 800.003836, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30 ed il sabato dalle 8.30 alle 12.30».

sistri-chiavetta-chiarezza-sul-sistri

Il generico invito scritto in italiano sul sito del Sistri, realizzato dal ministero dell’Ambiente, suona come una beffa per chi si è visto sottrarre i trasporti di rifiuti, specie quelli transfrontalieri, proprio dalle aziende straniere. Che si sono guardate bene dall’iscriversi al Sistri, e non hanno nessuna intenzione di farlo adesso chiamando il Contact center. Rinunciando così all’indebito vantaggio competitivo.

ABBONATI SUBITO

Scopri di più

L'articolo completo sul numero di aprile della rivista Vado e Torno
ABBONATI SUBITO