De Rooy 4 (1)

Lo avevano detto gli organizzatori –e primo su tutti Marc Coma, il plurivincitore del rally raid passato dal sellino della sua Ktm al ruolo di direttore tecnico della Dakar- che la corsa vera e propria sarebbe iniziata la seconda settimana, all’indomani cioè del riposo di Salta. E così è stato, con buona pace di coloro i quali avevano bollato come banale il percorso dell’edizione 2016.

L’ottava frazione della corsa che ha portato i truck da Salta a Belén (534 km), ha dato infatti l’ennesimo scossone alla classifica, assestando le forze ed equilibri in campo, così come in fondo era nelle previsioni della vigilia. La tappa, insidiosa per caratteristiche del tracciato e problematiche legate alla navigazione, ha sostanzialmente riproposto il tema delle ultime edizioni della corsa, ovvero il confronto tra Iveco e Kamaz.

De Rooy, partito in mattinata al secondo posto della classifica generale con un ritardo di 5’34” sul sorprendente Man di Versluis, ha imposto il suo ritmo comandando le operazioni fin dal primo controllo orario. Velocissimo ma anche attento a non commettere errori e salvaguardare la meccanica del suo Iveco Powerstar motorizzato Cursor 13 in gara con i tradizionali colori dello sponsor Peteronas, il trentacinquenne pilota di Eindhoven, vincitore della Dakar 2012 (e fin qui di ben 28 tappe della corsa), ha preceduto sul traguardo finale i due Kamaz di Nikolaev e Karginov, staccati rispettivamente di 2’35 e 5’23. Complice la difficile giornata di Versluis –quarto a 12’- De Rooy ha guadagnato così la testa della classifica provvisoria, che ora guida con 6’29” su Versluis (Man), 7’58 sul primo Kamaz, quello di Nikolaev, e oltre 20’ su Stacey (Man). Che a sua volta precede il Kamaz di Mardeev (a 22’21”) e il secondo Powerstar Iveco del Team La Gloriosa, guidato da Villagra (a 24’39”).

Oggi si corre la nona frazione: 285 km con partenza e arrivo a Belén. Facile immaginare a un’offensiva dei Kamaz che sfruttando un terreno ideale alle caratteristiche del veicolo, proveranno ad avvicinare ulteriormente la vetta della classifica. Iveco e De Rooy sono avvisati.

LA CLASSIFICA GENERALE (dopo 8 tappe):

1. De Rooy (Iveco); 2. Versluis (Man) a 6’29”; 3. Nikolaev (Kamaz) a 7’58”; 4. Stacey (Man) a 20’46”; 5. Mardeev (Kamaz) a 22’21”; 6. Villagra (Iveco) a 24’39”.