È pronto a rinnovarsi per la quarta volta l’appuntamento con l’European Truck Festival all’Autoparco Brescia est. Una manifestazione che quest’anno si colora nettamente di verde: nell’occasione sarà infatti inaugurato l’impianto Gnl di Axègaz, società di fornitura di gas naturale liquefatto, per la prima volta partner di un evento che mira a radunare e offrire una cornice per il confronto di chi vive e lavora nell’autotrasporto. Tra gli aderenti spiccano i nomi di Daf, Man e Alcoa Wheels.

 

Un week-end coi carburanti alternativi sotto i riflettori

L’European Truck Festival si terrà nel fine settimana del 16 e 17 settembre. Quest’anno, come già accennato in apertura, l’accento sarà posto sulla salvaguardia ambientale, e in particolare sull’uso dei carburanti alternativi. Una “famiglia” dove figura in primo piano il metano liquido. Ed ecco che il weekend sarà sfruttato da Axègaz per inaugurare un impianto di Gnl proprio all’interno dell’Autoparco Brescia est, che dal 2014 ospita l’evento.  «L’impianto che verrà inaugurato – afferma l’ingegner Alfonso Morriello, presidente di Axègaz – fa parte del progetto di una grande rete di distribuzione di carburanti alternativi per il trasporto su gomma, voluta e decisa a livello europeo. L’autoparco si trova lungo un asse molto importante per i flussi di merci Est-Ovest, quindi va da sé che lì venga distribuito il Gnl che è particolarmente adatto alle lunghe percorrenze, mentre il Gnc (Gas Naturale Compresso) permette una minore autonomia ed è quindi più appropriato per un uso di breve raggio. Vorrei anche ricordare che la Axègaz aprirà, a breve (si parla di  6-8 mesi) un secondo distributore in Italia, nel Torinese».

Obiettivo? Radunare oltre 200 camion

Ma il programma della due giorni organizzata da Oltre Eventi e promossa da Acitoinox e Serenissima trading, va oltre. Ci saranno convegni, tavole rotonde e workshop, durante i quali gli addetti ai lavori cercheranno di fare il punto della situazione sul tema dell’evoluzione nelle modalità di trazione. Un argomento caldo, sul quale peraltro insisterà anche, il 29 settembre, a Bologna, il convegno “Verso i combustibili alternativi?”, maggiormente incentrato sul mondo dell’autotrasporto passeggeri. Tornando all’European Truck Festival, l’evento vedrà la partecipazione, attraverso i concessionari di zona, di Daf e Man, mentre non mancherà all’appello il partner storico Alcoa Wheels. Le iscrizioni lasciano intravedere il superamento della soglia dei 200 camion. «Ripetere il successo clamoroso  degli anni passati – dice Ventura Rino Acito, anima e promoter dell’evento -non sarà affatto semplice. Quest’anno, grazie anche alla collaborazione di alcuni partner come, per esempio, Axègaz, abbiamo puntato su una maggiore offerta convegnistica focalizzandoci decisamente sui vari aspetti dei temi ambientali. Sono sicuro che sia una scelta vincente». Del resto l’European Truck Festival, garantiscono i promotori, vuole diventare il più grande raduno di camion d’Europa, sfruttando, da una parte la location strategica dell’area e, dall’altra, il know-how profondo e consolidato delle aziende di settore.