DAF XF 510 Prestige Edition, per pochi non per tutti

DAF XF 510 Prestige Edition

Questa volta sono due. Identici nei contenuti ma differenti nell’aspetto e in quell’abito che li caratterizza e distingue, tra loro e rispetto alle versioni gemelle, per così dire, di serie. Proseguendo quella che nel nostro Paese si è affermata come una piacevole e pressochè puntuale tradizione del Marchio, anche quest’anno Daf ha arricchito l’offerta XF con due serie speciali a tiratura rigorosamente limitata (cinquanta esemplari) della sua ammiraglia stradale: Prestige Edition Deep Black e Steel Silver.

Due variazioni sul tema in pieno spirito, e soprattutto nel più totale rispetto della filosofia della Casa olandese. Vale a dire, nessuna interpretazione rivoluzionaria, e nemmeno un accenno a esagerazioni stilistiche o di contenuti. Piuttosto, sobrietà ed efficienza, pur nell’unicità di un abito che vale un’edizione esclusiva, da collezione.

DAF XF 510 Prestige Edition

Con la Super Space il comfort è di serie

Insomma, ancora una volta Daf si distingue, mostrando di preferire solchi già ben tracciati e collaudati ad avventure stilistiche abbaglianti ma dall’esito (commerciale) incerto. La più recente serie speciale riservata al mercato italiano, ottenibile come trattore 4 per 2 solo con passo di 3.800 mm, ruota attorno ad almeno un paio di apprezzate certezze della gamma XF: motore MX 13 da 510 cavalli abbinato al solidissimo cambio automatizzato AS Tronic (12 marce) e cabina Super Space (griffata con il logo Prestige Edition), la più accogliente e confortevole tra quelle a catalogo del Costruttore di Eindhoven.

Su questa base si innestano contenuti intelligentemente implementati in funzione di quell’efficienza e di quel concetto di rendimento che per Daf non sono semplici slogan: dal freno motore MX con freno di rallentamento ZF integrato al regolatore di velocità predittivo, fino al sistema di frenata d’emergenza totale Aebs. E poi ancora, la selleria in pelle sia per l’ autista che per il passeggero (in entrambi i casi Xtra Leather Air con molleggio pneumatico), due comodi letti (quello superiore dotato di pratica scaletta integrata), un capiente frigo a livello pavimento, i fari a Led con tergifaro, i fender laterali e le minigonne, le trombe pneumatiche al tetto, e quel tocco chic che sempre rappresentano le ruote in lega d’alluminio Alcoa.

DAF XF 510 Prestige Edition

Sulla strada tutto sotto controllo

Sotto il vestito niente eccessi e tanta sostanza. Che poi, estetica a parte, è il tratto più marcatamente evidente dell’XF Prestige Edition, e più in generale di tutta la gamma del pesante stradale olandese. In questo senso, la più recente edizione in serie limitata dell’ammiraglia di Eindhoven rappresenta in un certo qual modo la sintesi dello stato dell’arte della tecnologia Daf applicata ai veicoli long distance. Un cocktail impostato su un’architettura ampiamente collaudata, che garantisce eccellente rendimento operativo, e strizza l’occhio al padroncino come al flottista in virtù di un rapporto qualità-prezzo particolarmente attraente.

Pur investito del ruolo di ambasciatore dell’eleganza (sempre sobria) e dell’ efficienza (comprovata) della gamma XF, il Prestige Edition non si discosta da questo schema. Non a caso riproponendo lo spartito conosciuto e apprezzato: motore 12,9 litri MX 13 nella declinazione di vertice da 510 cv, cambio automatizzato AS Tronic a dodici marce, freno motore MX e freno di rallentamento integrato (ZF). Il tutto condito -come è prassi per i pesanti della Daf- da un equilibrato per quanto ormai imprescindibile apporto di elettronica (dal sistema Aebs di frenata d’emergenza totale, alla funzione Pcc di controllo predittivo della velocità, fino all’avvertimento di abbandono involontario della corsia di marcia e all’antiarretramento Hill holder).

DAF XF 510 Prestige Edition

ABBONATI SUBITO

Scopri di più

La prova completa sul numero di aprile del mensile Vado e Torno
ABBONATI SUBITO
marzo 31st, 2017|PROVE|