Contrabbando di gasolio, si moltiplicano arresti e sequestri

contrabbando gasolio

Tre operazioni contro il contrabbando di gasolio e l’uso illecito del medesimo a uso agricolo nel giro di 10 giorni dimostrano il dilagare del fenomeno su tutto il territorio nazionale.

Primo blitz il 3 marzo a Udine dove la Guardia di finanza ha denunciato 133 persone, di cui 7 arrestate. Il gasolio arrivava di notte dal nord Europa e nei documenti di accompagnamento veniva indicato come olio lubrificante.

Sembra che i truffatori siano ovunque

A dare il via alle indagini il sequestro di un’autocisterna carica sulle strade della provincia di Udine. Accertata la frode fiscale tra Iva e accise per 37 milioni di euro, con oltre 38 milioni di litri di carburante. Mentre il cervello dell’organizzazione si trovava in Svizzera, con varie basi in Veneto, Trentino Alto Adige, Lombardia, Lazio, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Così, il Gip ha disposto il sequestro preventivo di somme e beni fino per 19,5 milioni di euro, oltre 60 automezzi e immobili,182 tra terreni e fabbricati, tra cui alcuni immobili di pregio nel ragusano.

ABBONATI SUBITO

Scopri di più

L'articolo completo sul numero di aprile del mensile Vado e Torno
ABBONATI SUBITO
aprile 5th, 2017|PRIMOPIANO|