IMG-20160615-WA0005

Madrid. Nello stabilimento ex Pegaso l’Iveco ha presentato il nuovo Stralis. Tutte sotto il vestito, che non cambia, le modifiche. Innanzi tutto il Cursor 13 sale a 570 cavalli e poi compaiono le versioni Xp che offrono di serie tutto il meglio con cui l’Iveco ha deciso di imbottire il suo pesante per scalare la classifica di vendita europea che la vede attualmente veleggiare su uno share dell’8 per cento.

Dunque, elettronica spinta per i controlli di alternatore, compressore e sterzo, cambio Hi-Tronix più rapido, meno rumoroso e efficiente, ponte alleggerito con rapporto più lungo e pneumatici Michelin X Line. Tutto per ottimizzare i consumi di gasolio e migliorare il mitico Tco (Total Cost of Ownership) che si abbassa, secondo l’Iveco, del 5,6 per cento vale a dire circa tre mila euro all’anno.

Iveco_Stralis_Launch (26)

Ma non è tutto, per le versioni col Cursor 11 da 480 cavalli e del Cursor 13 da 570 destinate ai trasporti su lunghissime distanze c’è la possibilità di avere lo Smart-Egr, mai visto prima su un motore Iveco, che ricircola al massimo l’8 per cento dei gas discarico per migliorare ulteriormente i consumi.

Alle versioni a gasolio si affianca poi la novità assai interessante della versione Np a gas, sia Cng che Lng, dotata del Cursor 9 finalmente con una potenza adeguata, 400 cavalli, del cambio robotizzato e di una autonomia che si può spingere sino a 1.500 chilometri.

Iveco Stralis XP

Iveco Stralis XP