AKUT, l’orecchio dentro la galleria. Debutterà in Austria nel 2017

658 Tauerntunnel neu

Taci il nemico ti ascolta era lo slogan di propaganda contro lo spionaggio durante la seconda guerra mondiale. Preso in parola dai tecnici della concessionaria autostradale austriaca, Asfinag, per la sicurezza nelle rinnovate gallerie della tangenziale di Vienna.

Il problema, infatti, era garantire che, in caso d’incidente, gli operatori potessero identificare alla svelta il punto esatto in cui si era verificato (o si stava verificando) il sinistro. Con l’innovativo sistema denominato AKUT, sia urla che rumori di vetri rotti e lamiere spezzate faranno scattare l’allarme per evitare danni maggiori.

Costato 90 milioni di euro, il nuovo impianto sarà attivato nel 2017 e con una rete di microfoni e analizzatori ‘allenati’ a distinguere grida umane e rumori di vetri rotti e di lamiere che si urtano, attiverà entro 15 secondi i segnali di emergenza in galleria, in modo da evitare ulteriori tamponamenti.

AKUT_Logo_claim_Image_en

agosto 2nd, 2016|PRIMOPIANO|